Contatto  |  Cerca  

Se il veleno non resta, dove finisce ...

Tramite il dilavamento o attraverso le acque di scarico i prodotti chimici dall'abitazione e dal giardino finiscono nei corsi d'acqua. Sono sufficienti piccole quantità per arrecare grossi danni. Sapevate che basta una concentrazione di 1 miliardesimo di grammo di una sostanza chimica in un litro d'acqua per avere gravi conseguenze sugli organismi acquatici? Un miliardesimo di grammo (nanogrammo) per litro corrisponde all'incirca alla concentrazione della sostanza attiva di un antidolorifico in una piscina di 25 metri di lunghezza.

  • Nell'agricoltura svizzera ogni anno si utilizzano circa 2.000 tonnellate di diserbanti e antiparassitari. Una quantità analoga viene utilizzata nelle abitazioni e nei giardini delle aree urbane secondo una stima della IFADPA. Una parte delle sostanze finisce, insieme all'acqua piovana o attraverso le fogne, inevitabilmente prima o poi nei corsi d'acqua mettendo a repentaglio la vita degli animali acquatici e gli ecosistemi.
  • I prodotti fitosanitari sono nocivi tanto per gli insetti benefici quanto per i parassiti. Sono di conseguenza responsabili di un forte regresso della biodiversità. La perdita di insetti benefici causata dai pesticidi si traduce inoltre anche in una rapida e indisturbata ricolonizzazione da parte dei parassiti, fatto che rende necessario ricorrere ad un nuovo trattamento antiparassitario ... un circolo vizioso costoso dalle conseguenze disastrose.
  • Che sia nella pillola anticoncezionale, nei filtri UV delle creme solari, nei detersivi o nei vari altri prodotti per la casa – in molti di questi prodotti sono presenti sostanze ormonoattive che interferiscono con il comportamento riproduttivo dei pesci traducendosi in una contrazione delle loro popolazioni.
  • Ogni operazione di pulitura rappresenta un impatto sull'ambiente. In Svizzera ogni anno 150.000 tonnellate circa di detergenti e prodotti per la pulizia finiscono nelle acque di scarico.
  • I prodotti fitosanitari e altri prodotti chimici si decompongono talvolta con estrema lentezza. Certe sostanze attive si accumulano nei tessuti adiposi dell'uomo e degli animali e non vengono escrete. Attraverso la catena alimentare si accumula una quantità sempre maggiore di inquinanti, fino ad arrivare negli esseri umani.

Pool di idee

Viva la natura selvaggia
Vendite di piante resistenti e di insetti utili
>Link

Mastro giardiniere in azione
Suggerimenti collaudati e assistenza da parte di un professionista competente
>Link


La casa della coccinella
Allieve e allievi costruiscono una casa per «Coxi» e i suoi amici.
>Link